Il Monte Zerbion

Montagna frequentatissima, divenuta un luogo di culto per gli appassionati di trekking, è il Monte Zerbion (m. 2728), imponente vetta valdostana, collocata sullo spartiacque fra la Val d’Ayas e la Valtournenche.

Cervino
Cervino

Il trekking che descriviamo, è forse quello più noto e frequentato, con partenza dalla località di Barmasc, raggiunta dal Comune di Antagnod (m. 1699), in Val d’Ayas (30 km da Verres).

anticima
anticima

Da Barmasc, si raggiunge il Pian delle Dame (m. 1897), dove si posteggia nei pressi di un maneggio.
La prima parte si snoda in una zona boschiva, per poi ritornare allo scoperto con una notevolissima visuale sul Massiccio del Monte Rosa e poco dopo il Cervino.
Puntiamo con pendenza crescente verso il Colle della Portola (m. 2410), l’ultimo tratto scavato nella roccia, presenta qualche tratto un poco esposto, degno di attenzione.
Il percorso è arricchito dalle tavole in pietra della Via Crucis, una volta giunti al Colle, il sentiero, che segue fedelmente lo spartiacque fra la Val d’Ayas e la Valtournenche, è evidente sulla sinistra.
Poco distante l’anticima, dove è posto un particolare Crocifisso, a testimonianza del marcato significato spirituale del luogo.
img-20161029-wa0008Attraverso numerosi piccoli tornanti, per spezzare la fatica del pendio finale, siamo in vetta. Di fronte l’enorme statua della Madonna, in posizione privilegiata, oltre che ad una quota ragguardevole, per godere di uno straordinario spettacolo, alla portata di numerosi appassionati di montagna e del trekking.

Informazioni utili
Località di partenza – Barmasc (m. 1897) – Antagnod, Val d’Ayas
Difficoltà – Escursionistico
Dislivello – 830 m
Tempo di salita – 2 ore e trenta
Tempo di discesa – 2 ore

Ti è piaciuto? Condividilo!



Commenta per primo!

Lascia un tuo commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.


*