Le grotte di San Ponzo

di Alessandra Marchesotti

Scoprendo luoghi inaspettati

Le valli appenniniche racchiudono nel loro cuore paesaggi da scoprire e ammirare.
Noi di Trekkinginside siamo andati a ricercarne tra la Val Curone (provincia di Alessandria) e la Valle Staffora (provincia di Pavia): le Grotte di San Ponzo.

Partenza da Guardamonte
Salendo la nostra amata Val Curone sino a San Sebastiano Curone, dopo circa 6 km arriviamo al parcheggio dall’Agriturismo Guardamonte.
Siamo a quota 680, ma per questa escursione “familiare” non ha rilevanza l’altitudine, bensì i luoghi che visitiamo.
Seguiamo le indicazioni del sentiero 7 ed incontriamo, nel bel mezzo di spettacolari boschi di castagni, il bivio per il Monte Vallassa.
E’ la sommità (750 m) delle rocce di arenaria, amate dagli appassionati di arrampicata.
Dalla cima del Vallassa ammirando il panorama sul Monte Giarolo, siamo immersi nell’archeologia, con percorsi dedicati a calanchi, fossili e reperti storici ritrovati in diversi siti sulle vie di crinale.

Verso le grotte
Il sentiero continua tra i castagni, scendendo decisamente per circa 25 minuti verso la nostra destinazione, e scorgiamo tra gli alberi l’imponente Castello di Pozzol Groppo, intercettando il bivio per l’Osservatorio Astronomico di Ca’ del Monte.
Abbiamo cambiato provincia, siamo nell’Oltrepo’ Pavese, e verso quota 550 davanti a noi compare un luogo impressionante, la Cappella di San Ponzo letteralmente incastonata nella grotta.
Pochi metri dopo, alziamo la testa alla vista di una corda ed alcuni scalini di ferro conficcati nella roccia: ecco un’altra suggestiva grotta, il Giaciglio del Santo.
Queste grotte divennero famose nel Medioevo per il rinvenimento di una sepoltura in cui vennero riconosciuti i resti del santo omonimo.

Siamo in luoghi di meditazione, seduti all’interno del giaciglio, ascoltiamo il silenzio della natura…rigenerandoci.

Informazioni utili
Località di partenza – Guardamonte (San Sebastiano Curone – Val Curone)
Difficoltà – escursionistico
Dislivello – 270 m (passando dal Monte Vallassa)
Tempo di andata – 50 minuti
Lunghezza a/r – 5 km

 

Ti è piaciuto? Condividilo!



2 Comments

    • Per arrivare alle grotte il percorso è escursionistico facile…solo se si vuole entrare nel Giaciglio del Santo occorrono pochi passi di semplice arrampicata.
      Il luogo è suggestivo e merita una gita con tanto di pic-nic nell’area adiacente alle grotte.

Lascia un tuo commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.


*