I Rifugi Tuckett e Sella

Lo spettacolo del Brenta

Altra avventura sulle Dolomiti di Brenta per noi di Trekking Inside.
Dopo il Rifugio Brentei, questa settimana è la volta dei Rifugi Tuckett e Sella (m. 2272), conosciuti e frequentati al pari del primo, in un ambiente molto particolare che non può lasciare indifferente l’escursionista.
La via di salita è nella prima parte in comune con il Brentei, la partenza infatti è da Madonna di Campiglio (m. 1522), i primi tre km su asfalto pianeggiante in mezzo alla faggeta permettono di raggiungere il Rifugio Vallesinella (a piedi o in autobus).

Verso il Rifugio Casinei
Dal Vallesinella, dopo 45 minuti a volte ripidi nella pineta, si raggiunge la tappa intermedia del percorso: il Rifugio Casinei (m. 1850), piacevole per il suo aspetto retrò e per l’accoglienza familiare.
Superato il Casinei di poche decine di metri, troviamo la deviazione che a sinistra conduce al Tuckett (1 ora e 20 minuti), trascurando la diramazione per il Brentei a destra (1 ora e 40 minuti).
I larici lasciano spazio velocemente ad un ambiente più aspro e roccioso, pendenze quasi sempre sotto controllo e scenario grandioso che si apre davanti ai nostri occhi, con il Castelletto Inferiore, cima ardita che pare custodire i nostri due obiettivi.
Procedendo su grandi placche rocciose, siamo davanti alle due strutture distanti pochi metri tra di loro, capaci di oltre 100 posti letto ed in grado di offrire la tipica e molto gratificante accoglienza dolomitica.

Ambiente grandioso
L’impatto panoramico, specie all’alba e al tramonto, è spettacolare: dal Campanile di Vallesinella alle Punte di Campiglio, passando per Castelletto Superiore, Cima Sella e Cima Brenta.
Incastonata fra le rocce, la celebre Bocca di Tuckett, valico morfologico fondamentale, al pari della Bocca di Brenta.
Un accenno alternativo al Tuckett-Sella, è quello con partenza dal Rifugio Brentei, attraverso la Sella di Fridolin, facile trekking di 1 ora e 30, che permette di concatenare con facilità i due rifugi avendo la possibilità di godere di ambenti vicini, ma molto diversi fra di loro.

Per noi di Trekking Inside, l’ennesima emozione sulle montagne, con una cena deliziosa ed un’alba da togliere il fiato, al cospetto delle Dolomiti di Brenta.

Ti è piaciuto? Condividilo!



2 Comments

Rispondi a Marco Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.


*