Rivarossa sotto le stelle

La bellezza delle cose semplici

Il bagliore della candela davanti alla finestra del bivacco, fuori le ultime luci di una calda giornata di fine agosto che si stanno lentamente affievolendo.
Una cena semplice, in mezzo alla natura…e poi il riposo, dopo un meraviglioso tramonto.
Nella maggioranza dei casi non serve altro, liberare la mente da tutto ciò che è superfluo, artificiale, che non appartiene alla nostra vera essenza.
Noi di Trekkinginside abbiamo la fortuna di pensarlo ed il privilegio a volte di metterlo in pratica.
Dopo una giornata di lavoro, una notte in mezzo alla natura, alla riscoperta di quello che l’uomo inesorabilmente durante i secoli ha perso di vista: la bellezza delle cose semplici.

Il Borgo di Rivarossa
Recentemente, tutto ciò si è avverato nel Borgo abbandonato di Rivarossa, luogo simbolo della Val Borbera, in Provincia di Alessandria.

Rivarossa è costituito da sei abitazioni oramai in rovina, una delle quali da un decennio restaurata ed adibita a bivacco, a cura del CAI di Novi Ligure, attraverso una donazione e la fondamentale collaborazione degli abitanti della Valle.
Poco distante (5 minuti), si trova una Chiesetta, amorevolmente conservata e sede di una celebrazione la prima domenica di settembre.

Quattro itinerari
Le vie di accesso a Rivarossa sono svariate: la più agevole è senza dubbio la sterrata di 6 km, percorribile in fuoristrada, proveniente da Costa Merlassino (frazione di Cantalupo Ligure).
Altri due itinerari molto battuti sono quelli con origine dalla casa cantoniera (2 km da Persi), percorrendo in auto la prima parte della Valle.
Sulla sinistra parte evidente il sentiero (208/ 208A), che nella prima parte risale ripido all’interno del bosco di castagni.

Dopo una ventina di minuti, il percorso si divide: il 208 segue la cresta sud est (30 minuti), il 208A si sviluppa invece sulla cresta nord ovest, con apprezzabile vista sul Monte Barillaro.
L’itinerario più divertente è senza dubbio la Cresta di Costa Camisola, con partenza da Pertuso (2 km dalla casa cantoniera), bellissimo trekking per escursionisti esperti (209/ h. 1:30), con splendida visuale su tutta la valle e la Chiesetta di Rivarossa in particolare.

Non serve altro
Qualunque percorso si scelga, l’arrivo è in un luogo denso di storia e tradizione, alla ricerca delle nostre origini, un’indimenticabile notte sotto le stelle, riscoprendo il vero valore delle cose…la felicità è tutta qui.

Ti è piaciuto? Condividilo!



2 Comments

  1. bellissimo borgo, che ho visitato ormai più di un anno fa partendo dalla casa cantoniera. a volte basta davvero così poco per ritrovarsi in pace con se stessi e con la natura

Lascia un tuo commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.


*