La Strada del Castagno

Sui pedali in Val Vobbia

Si pedala, questa settimana sul nostro sito, nel cuore del meraviglioso Appennino Ligure.
L’itinerario ciclo-turistico proposto, percorre la Val Vobbia, alla scoperta della Strada del Castagno.
E’ un percorso che si snoda sulla Provinciale nr. 8 toccando la località di Vobbietta, il Comune di Vobbia (m. 470), per poi terminare con l’erta finale verso quello di Crocefieschi (m. 740).

Si parte da Serravalle Scrivia
Con partenza, nel nostro caso da Serravalle Scrivia, i primi quindici chilometri di “riscaldamento” si svolgono sulla Statale 35 dei Giovi, ciclisticamente apprezzabile per l’interdizione ai mezzi pesanti, i numerosi tratti recentemente asfaltati ed una gradevole frescura estiva.
Dopo aver toccato Arquata Scrivia, Rigoroso, Pietrabissara, appena fuori l’abitato di Isola del Cantone seguiamo le indicazioni sulla destra, superando il cavalcavia sulla ferrovia.
Inizia la fase più interessante, dapprima in falsopiano verso Vobbietta, e poi con pendenze lievemente più accentuate (dal 3 al 4 %).

Il Castello
Una lieve discesa prelude a quella che è senza dubbio la maggior attrazione panoramica della nostra gita: il celebre Castello della Pietra, che mostra il suo impressionate lato settentrionale, da togliere il fiato.
La strada riprende a salire verso Vobbia (max 5%), fase non difficile, ma logorante se l’allenamento non è adeguato (26 km percorsi).
Restano da coprire gli ultimi 4200 metri verso Crocefieschi, luogo particolarmente amato da noi di Trekking Inside, in quanto sede delle “mitiche” Rocche del Reopasso.
La salita non è impossibile, ma assolutamente non banale, da sconsigliare ai ciclisti improvvisati.
Le pendenze sono sempre comprese fra il 6 e il 9%, agevolate da numerosi tornanti, ad eccezione dell’ultimo chilometro, durante il quale si tocca brevemente la doppia cifra (totale 31 km).

Sempre un’emozione
L’arrivo nel caratteristico borgo della Provincia di Genova, suscita in noi sempre una certa emozione, per le oramai trentennali esperienze su queste magnifiche montagne.
Il ritorno può avvenire per la via dell’andata o in alternativa scendendo verso Busalla e riprendendo la Statale 35, in questo caso il computo chilometrico totale si allunga di 5 km.
In ogni caso, che sia sulle due ruote o zaino in spalla…la nostra passione prosegue incrollabile.

Ti è piaciuto? Condividilo!



2 Comments

Rispondi a Alessandra Marchesotti Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.


*