Il Rifugio Elisabetta

Con la famiglia in Val Veny

La proposta Valdostana settimanale è al cospetto del Gigante delle Alpi, il Monte Bianco, nella selvaggia Val Veny.
Da Courmayeur partono due fra le più belle ed escursionisticamente interessanti valli di questa Regione: a destra la Val Ferret, già da noi di Trekkinginside ripetutamente descritta, a sinistra invece, la meno esplorata Val Veny.

Verso il fondovalle
Parliamo oggi del Rifugio Elisabetta (m. 2195), classico trekking di fondovalle per famiglie, dal percorso con difficoltà elementari, ma dalla lunghezza non trascurabile.
Si percorre quasi interamente in auto la valle, transitando per il Santuario di Notre Dame de la Guerison e la Località di La Visaille, fino ad una sbarra, che obbliga a percorrere gli ultimi 3 km di strada asfaltata a piedi o in bici, fra grandi larici, sotto il meraviglioso versante occidentale del Monte Bianco, con vista sul Petit Mont Blanc (m. 3424/ alpinistico facile).
Giunti a quota 2000 nei pressi di un ponte, il nostro itinerario prosegue sulla sinistra (50 minuti).

Il Lago del Miage
A questo punto,è d’obbligo una deviazione sulla destra verso il vicino Lago del Miage, passando per la Baita del Combal (20 minuti).
Il lago, oltremodo interessante dal punto di vista glaciologico, offre uno splendido colpo d’occhio sull’Auguille Noire e la Morena del Miage.

Ritornati sul percorso originario, procediamo su una larga e pianeggiante sterrata che costeggia il lato sinistro del Lago del Combal, per un paio di chilometri.

Al Rifugio
Il Rifugio Elisabetta, posto su un ampio dosso erboso, è visibile già dal ponte; per movimentare un poco l’ultimo tratto è possibile utilizzare i numerosi “tagli”, che bypassano la strada sterrata, con pendenza ora più impegnativa.
L’accogliente struttura (80 posti letto + 25 nel locale invernale) costituisce una meta davvero adatta a tutti, con la possibilità di respirare in un ambiente straordinario.
Consigliate l’escursione al Col de la Seigne (m. 2514), o la salita al Bivacco Hess (m. 2958/ 2 ore e 30/ escursionisti esperti), con visuali magnifiche sulle Pyramides Calcaires e l’Auguille des Glaciers.

Informazioni utili
Località di partenza – La Visaille (m. 1659)- Val Veny
Difficoltà – Escursionistico facile
Dislivello – 540 m
Tempo di salita – 1 ora e 45/ 2 ore
Tempo di discesa – 1 ora e 30
Lunghezza a/r – 11 km

Ti è piaciuto? Condividilo!



2 Comments

Lascia un tuo commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.


*